334 - 3656256

0Articoli

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Il battesimo è un giorno particolare, il primo di una serie di feste, religiose e non, che avranno come protagonista il vostro bambino. Anche se la tentazione di occuparsi soprattutto degli aspetti più frivoli è forte, bisogna però ricordare che il battesimo è in primo luogo un sacramento, il rito attraverso cui il vostro piccolo entrerà a far parte della comunità cristiana e, come tale, ha un preciso svolgimento e consolidate regole a cui attenersi per l’organizzazione della cerimonia e del ricevimento.

Bisogna anche pensare al piccolo, cercando di non stravolgere i suoi ritmi.

Vediamo allora cosa fare e cosa non fare per preparare e prepararsi al meglio per questo evento.

Innanzitutto bisognerà scegliere padrino e madrina tra i parenti e gli amici più cari: saranno loro che, in caso venissero a mancare i genitori, si occuperanno del bambino. E’ una grossa responsabilità che non si può imporre, in caso di rifiuto insistere è senza dubbio scortese.

Poi si prenderà contatto con il Parroco per decidere insieme a lui la data e l’orario della funzione, sapere quali sono i documenti da presentare, fissare gli incontri di preparazione per i genitori, il padrino e la madrina.

A questo punto potete fare una lista degli invitati tenendo presente che il battesimo non è un matrimonio, quindi l’invito verrà riservato ad una ristretta cerchia di persone. Il ricevimento sarà preferibilmente un rinfresco, in caso la cerimonia si svolga al mattino o un aperitivo, nel caso di funzioni pomeridiane. Naturalmente potete anche offrire un pranzo agli invitati. In questo caso si preferisce però restringere ulteriormente l’invito a padrino e madrina e ai parenti più prossimi.
Per venire incontro il più possibile alle esigenze del bambino, l’ideale sarebbe poter festeggiare in casa.

L’invito sarà in formato cartaceo, scritto a mano e inviato per posta un mese prima della data fissata per il Battesimo.

A ricordo della cerimonia potete far realizzare sacchetti di confetti da donare agli invitati o piccole bomboniere, ci sono sul mercato tantissimi oggetti simpatici e originali. Anche la torta potrebbe essere personalizzata con qualche tocco di creatività, così come è possibile personalizzare la tradizionale candela bianca che il Parroco accenderà durante il rito religioso. Non esagerate però, la sobrietà è sempre la scelta più elegante.

Un altro aspetto rilevante è il servizio fotografico; che ci sia un incaricato professionista, concordato con la Parrocchia o che se ne occupi un amico o un parente, fate in modo di avere una ampia scelta di scatti fra i quali selezionare le immagini che più vi piacciono; in questa epoca digitale, il nostro suggerimento è che realizziate anche un album con le foto stampate… ai bimbi piace tantissimo rivedersi protagonisti e certamente per loro è più facile, più immediato e divertente, sfogliare il proprio album…

Ma veniamo a uno degli aspetti più divertenti: l’abbigliamento.

Visto che si tratta di una cerimonia religiosa, per i genitori, il padrino, la madrina e gli invitati la parola d’ordine è prima di tutto “buongusto”. Bandito il nero, ma anche i colori sgargianti, gli abiti provocanti o troppo casual. Meglio optare per abiti classici.

Per quanto riguarda il vestito del piccino, i colori più adatti per questa occasione sono sicuramente colori tenui, delicati, pastello, eventualmente con piccoli spunti vivaci, un fiocco, un fiore, un papillon, un cravattino, un piccolo foulard: (bianco, rosa antico, azzurro cielo e tutte le tonalità dell'avorio.) nello scegliere l’abito per la bimba o il completo per il bimbo, indirizzatevi possibilmente su capi che siano anche comodi (Scegliete abiti comodi e semplici), ma che si distinguano per eleganza e raffinatezza.

I complementi sono importanti tanto quanto l’abito prescelto, quindi per le femminucce si combineranno calzini, collant o mutandine “pizzose” con scarpine di pelle o babbucce coordinate all’abito, impreziosendo le acconciature ( quando possibile realizzarle) con cerchietti, fascette, spille o altri accessori arricchiti da fiori, perle, strass … non mancherà una maglia coprispalle, anche in estate, se l’abitino è senza maniche.

Per i maschietti, più semplicemente, si sceglieranno scarpine in tessuto, in pelle o babbucce coordinate al completo più formale o all’abbinamento disinvolto.

Buona Festa e tanti auguri al piccolino da tutto lo staff di ( Eligiò) Bimbi Outlet !